POLITICHE COMUNITARIE - REGIONE MARCHE

europa.regione.marche.it







Siete in: Por 2007/2013 > Presentazione
Presentazione

L'Unione europea ha ormai attraversato il passaggio verso una nuova stagione di programmazione economica. L’allargamento dell’Unione a 25 Stati membri prima e successivamente a 27, rappresenta una sfida senza precedenti per la competitività e la coesione interna.

La fase di attuazione dei Fondi Strutturali che si è aperta con il 2007 e che coprirà il periodo fino al 2013 si caratterizza per diverse novità rispetto a quella precedente (2000-2006).

La scheda seguente evidenzia le principali differenze tra i due periodi di programmazione:

  Por Fesr Marche
2007/2013
Docup Marche
2000/2006
Paesi coinvolti 27 Stati membri
con l'ingresso, il primo Gennaio 2007, della Romania e della Bulgaria.
Sono aperti i negoziati per l'adesione anche di Turchia e Croazia
25 Stati membri
(Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Finlandia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svezia, Regno Unito, Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Slovenia, Ungheria)
Strumenti della politica di coesione Fesr e Fse affiancati dal Fondo di coesione e da altri strumenti di supporto Fesr, Fse, Feoga, Sfop
Obiettivi prioritari Convergenza Obiettivo 1
Competitività regionale e occupazione Obiettivo 2 e Obiettivo 3
Cooperazione Territoriale Europea Iniziative Comunitarie
(Interreg III, Urban II, Equal, Leader+)
Documenti programmatici Quadro strategico nazionale (QSN) Quadro comunitario di sostegno (QSC)
Programmi operativi nazionali e regionali monofondo Programmi operativi nazionali e regionali (Pon, Por)
non verrà più realizzato Documenti unico di programmazione (Docup)
non verrà più realizzato Complemento di Programmazione (Cdp)

 Per la politica di coesione dal 2007 vi sono:
- 3 obiettivi ("Convergenza", "Competitività regionale e occupazione", "Cooperazione territoriale europea")
3 strumenti finanziari (FESR,FSE e Fondo di coesione)   

Sono state, inoltre, istituite tre nuove iniziative volte a creare prospettive d’investimento e crescita economica nelle regioni dell’UE avvalendosi del contributo delle istituzioni finanziarie internazionali per la realizzazione dei nuovi programmi a favore della politica di coesione. Le cosiddette “tre J”:
- JASPER (Joint Assistance in Supporting Projects in European Regions – Assistenza congiunta a sostegno di progetti nelle regioni europee)
- JEREMIE(Joint European Resources for Micro to Medium Enterprises – Risorse europee congiunte per le micro, le piccole e le medie imprese)
- JESSICA(Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas – Sostegno europeo congiunto per investimenti sostenibili nelle aree urbane).

La dotazione finanziaria assegnata alla politica regionale per il periodo 2007-2013 è pari a circa 348 miliardi di euro, di cui 278 miliardi destinati ai Fondi strutturali e 70 al Fondo di coesione. Tale importo rappresenta il 35% del bilancio comunitario, ovvero la seconda voce di spesa.

La Regione Marche può beneficiare dei fondi assegnati agli obiettivi "Competitività regionale e occupazione" e "Cooperazione territoriale europea". Con la riforma, gli interventi che nel 2000-2006 sono stati realizzati con risorse del FESR - Obiettivo 2, rientrano ora nell’obiettivo Competitività regionale e occupazione.

Per quanto riguarda la Regione Marche gli obiettivi prioritari definiti nella strategia del Por Fesr 2007-2013, in linea con gli Orientamenti strategici comunitari, sono:
•  concorrere a rendere più attraenti gli Stati membri, le regioni e le città migliorando l’accessibilità, garantendo una qualità e un livello adeguati di servizi e tutelando l’ambiente;
• promuovere l’innovazione, l’imprenditorialità e lo sviluppo dell’economia della conoscenza mediante lo sviluppo della ricerca e dell’innovazione, comprese le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Il piano finanziario per l'intero periodo di programmazione 2007-2013 ammonta a 288.801.634 euro.
Il Por Fesr 2007-2013 Marche, che è stato approvato dalla Commissione Europea con decisione C(2007) 3986 dell’17 agosto 2007, si articola in sei assi di intervento:

Asse 1 “Innovazione ed economia della conoscenza”
Asse 2 “Società dell'informazione”
Asse 3 “Efficienza energetica e promozione delle energie rinnovabili”
Asse 4 “Accessibilità ai servizi di trasporto”
Asse 5 “Valorizzazione dei territori”
Asse 6 “Assistenza tecnica”  

La scheda seguente confronta il Por Fesr Marche 2007-2013 e il Docup Marche Ob.2 2000-2006   

  Por Fesr Marche
2007/2013
Docup Marche
2000/2006
Contributo pubblico (Fesr, Stato, Regioni) 288.8 milioni di euro 282.6 milioni di euro
Priorità di intervento Fesr
  • Innovazione/economia della conoscenza
  • Società dell'informazione
  • Efficienza energetica/energie rinnovabili
  • Accessibilità
  • Valorizzazione dei territori
  • Sviluppo tessuto produttivo
  • Tutela ambientale/sviluppo sostenibile
  • Diversificazione delle attività economiche/riqualificazione settori intervento